Saturday, June 18

Mrs.de-elfjes ..... la figlia che noi tutti vorremo!


Oggi inauguro questo nuovo appuntamento del "Sabato italiano" con il blog di una carissima amica.

Ho avuto il piacere di ospitare Laura qualche mesetto fa e lei é una di quelle persone che ti piombano nella vita e hai la sensazione che chi siano lí da sempre e guai se mancano!
Il fatto é che tra Laura e me ci sono 20 anni di differenza e nonostante le nostre vite siano cosí diverse, riusciamo a passare il tempo insieme, a cucire per ore in silenziop, a chiaccherare fino all'alba...proprio come se ci conoscessimo da decenni.

Ci tengo proprio che la conosciate anche voi.Ma mi raccomando, non siate timide, passate a trovarla, visitate il suo blog, sbirciate tra le sue creazioni e perché no, lasciate pure un piccolo commento in inglese, che diciamolo, fa piacere a tutte trovare un segno di apprezzamento per il nostro lavoro ;o)
Ecco l'intervista con Mrs de-elfjes

- Dimmi un po’, ma tu come ti descriveresti ?

Mrs de-elfjes é proprio come le sue creazioni, una pó sbarazzina, un pó kitsch decis

amente mooooolto campagnola.
Il fatto che nelle mie creazioni si trovino sia elementi marittimi che alpini nasce dal mio desiderio insaziabile di paesaggi infiniti, panorami mozzafiato e fresca brezza tra i capelli, a cui penso sempre quando creo e quando vado alla ricerca di nuove idee. Sono questi i paesaggi che mi donano una sensazione di libertà e dove mi rilasso e mi rigenero prima di cimentarmi in nuovi progetti.

                                                                                                                                                                   - come hai scoperto la tua vena creativa? Qual è il tuo hobby preferito?

La mia vena creativa me la sono trovata comodamente appoggiata nella culla. Mio padre é uno scultore e un fotografo bravissimo. Mi ha sempre preso sul serio, in tutte i miei propositi, e mi ha sostenuto sin da piccola con un pizzico di critica ma anche tanti tanti elogi.
Mia madre é una creativa a 360° - oggi fa un maglione, domani cucirà una maglietta, dopodomani sarà la volta di un berrettino all’uncinetto.
Come potete notare, una bella mescolanza di talenti da cui é saltata fuori Mrs. de-elfjes.
Adoro cucire e ricamare a macchina dei cartamodelli che creo personalmente. La cosa che mi piace di più é combinare delle stoffe con materiali diversi.
Psssst, che resti fra noi, ma la mia vera passione, il mio amore unico e indiscusso da un anno a questa parte è il mio portafoglio Marie

- Da chi o da cosa ti lasci inspirare nel tuo lavoro? Come hai scoperto il tuo stile?
La mia ispirazione la prendo dall’infinita libertà che provo sia sulle cime delle montagne che sulla spiaggia. Due elementi che si ritrovano in tutte le mie creazioni come una folata di vento un pó capricciosa combinata con i dettagli kitsch che non devono mai mancare


- i blocchi creativi li conosciamo tutti – cosa fai tu per combatterli?

La mia ricetta infallibile é una visita ai miei genitori. Li mi accoglie una mamma frizzante di idee sempre nuove e un papá che mi ricarica le pile a modo suo.
Purtroppo abitiamo molto distanti e queste visite sono aimè davvero rare e allora succede molto spesso che ci telefoniamo piú di una volta al giorno e parliamo dei rispettivi progetti, ci scambiamo idee e ci tiriamo su il morale a vicenda.


- Qual é il progetto che ti rende davvero orgogliosa?

Beh é chiaro no?!?? Laura é profondamente orgogliosa del progetto „Mrs. de-elfjes”
Il passo che mi ha portato a redigere un blog tutto mio fino ad offrire le mie creazioni su Dawanda é stato davvero gigantesco ma ne sono entusiasta e sapete poi com’è ?!? Da cosa nasce cosa.....


- Non c’é creatività senza interscambio : come avviene questo contatto all’interno della tua community creativa?

Lo scambio avviene perlopiù via internet, tramite il mio blog e quelli che leggo regolarmente. Anche il contatto un po’ più personale via email mi piace moltissimo, un scambio più intimo dal quale si generano anche splendide amicizie come con Claudia di Cogito ergo suo


- Secondo te, quali sono i blog di lingua tedesca che potrebbero appassionare le lettrici italiane?
Beh senz’altro il blog di Claudia - Cogito ergo suo – adoro le sue fotografie e il suo modo tutto particolare di scrivere … ma non vi stó raccontando nulla di nuovo, no?!?
Poi c’é il Blog di Anja della Feenwerkstatt: ho scoperto il suo blog per caso in internet e grazie a lei mi sono messa in mente di creare uno spazietto nel mio microappartamento tutto dedicato alla macchina da cucire .
Barbara di Alpenschick redige un blog svizzero e ogni tanto mi trovo a pensare che le due metà creative di nostri cervelli in un’altra vita dovevano essere in qualche modo unite. Succede spessissimo che alla sera dia un’occhiata al suo blog e scopra che abbiamo cucito o ricamato esattamente le stesse cose.

  
Carissime amiche italiane, ho preparato un tutorial tutto per Voi per creare queste Brezel stupende che sono fatte in un battibaleno con la pasta sintetica Fimo
 
Cliccate qui e scaricate direttamente il PDF  oppure seguite il passo-passo (cliccate sulle immagini per ingrandirle)
 
 
♥ Fatti una Brezl ♥


Ti serve del Fimo nei colori marrone e bianco.


Tagliane un pezzettino di ogni colore e con un mattarello stendili fino ad ottenere una specie di lastra come questa.


Arrotola questa lastra poi fino a formare un salamino


Con una leggera pressione e continuando ad arrotolare questo pezzetto riuscirai a compattare il salamino e a renderlo piú sottile. Se diventa troppo lungo, tagliane dei pezzettini che lavorerai poi separatamente.


e arrotola fino a quando il salamino raggiunge lo spessore della Brezel. L’ideale è riuscire ad ottenere una forma come questa, dove il salamino è più grassottello al centro e piu sottile ai lati :


E adesso con maestria forma una Brezl.





Con un coltello appuntito e la dimestichezza di un chirurgo fai un’incisione netta al centro della parte piú spessa. Allarga delicatamente l’incisione spingi i lembi leggermente all’esterno.





Ed ecco finito il tuo capolavoro!! Bravissima!! Facile no?!? E adesso via ad infornare le brezen seguendo le istruzioni riportate sulla confezione della pasta sintetica.

E se siei una pigonla pui anche decorare con del colore a tempera i chicchi di sale grosso che si trovano in superficie


♥ Viel Spaß ♥



3 comments:

EinGEMACHTES von Anique said...

Häää ?
auch wenn ich null verstehe (leider!) wünsche ich dir ein tolles Wochenende.

LG Anique

cogito ergo suo said...

Liebe Anique!

Keinen Angst! Ich stelle meinen Blog NICHT auf Italienisch um ;o)

Heute startet eine Aktion auf dem ich wirklich sehr gespannt und stolz bin - und zwar "Sabato Italiano" http://cogito-ergo-suo.blogspot.com/2011/06/sabato-italiano-wie-ein-wurstel.html

Heute habe ich als guest blog Laura alias Mrs. de-elfjes und sie wird abls in Ihrem Blog die Interwie auf Deutsch posten, damit ihr auch was von ihr erfährt ....

Conny's Cottage said...

hALLO,

WIE JETZT SCHREIBST DU NUR NOCH iTALIENEISCH....habe im Moment sehr wennig zeit schreibe bald eine Mail an dich.
hOFFE BEI DIR IST SOWEIT WIEDER ALLES ok.


glg Conny